Dal romanzo postumo (1958) di Giuseppe Tomasi di Lampedusa: mentre nel 1860 Garibaldi e le sue camicie rosse avanzano in Sicilia, Tancredi, nipote del principe don Fabrizio di Salina, si arruola volontario e si fidanza, col consenso dello zio, con Angelica, figlia di un nuovo ricco. Dopo essere andato, come tutti gli anni, nella sua villa di campagna a Donnafugata, il principe dà un ballo nel suo palazzo di Palermo dove l'aristocrazia festeggia la scongiurata rivoluzione. Splendida e fastosa illustrazione del passaggio della Sicilia dai Borboni ai sabaudi e della conciliazione tra due mondi affinché "tutto cambi perché nulla cambi", è un film sostenuto dalla pietà per un passato irripetibile che ha il suo culmine nel ballo, lunga sequenza che richiese 36 giorni di riprese. Capolavoro o falso capolavoro? Affresco o mosaico? Straordinario o decorativo? Critica discorde. Visconti volle nella colonna sonora di N. Rota un valzer inedito di G. Verdi. B. Lancaster con la voce di Corrado Gaipa. Palma d'oro a Cannes ex aequo con il giapponese Seppuku di Masaki Kobayashi e tre Nastri d'argento (fotografia, scene, costumi). Restaurato nel 1991 dalla Cineteca Nazionale di Roma con la direzione tecnica di G. Rotunno, direttore della fotografia.


CREW & INFO

Regista: Luchino Visconti
Generi: Drammatico, Romantico
Distribuzione: Titanus
Produzione: Titanus, S.G.C., Société Nouvelle Pathé Cinéma
Anno: 1963
Durata: 205
Nazione: FR,IT

uscita italiana
28 Maggio 1963


CAST
Ottavia Piccolo
Caterina
Terence Hill
Conte Cavriaghi
Giuliano Gemma
General
Serge Reggiani
Don Ciccio Tumeo
Rina Morelli
Maria Stella Salina
Alain Delon
Tancredi Falconeri
Burt Lancaster
Don Fabrizio Salina
Romolo Valli
Father Pirrone

TRAILER & VIDEO